Relais Casamassima | L’Umbria dei misteri
16340
post-template-default,single,single-post,postid-16340,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-16.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive
 

L’Umbria dei misteri

L’Umbria dei misteri

Un po’ di fascino e mistero non hanno mai fatto male a nessuno. Ti senti pronto per esperienze decisamente poco banali? L’Umbria lo è: macchina fotografica in mano e si parte…

Il Labirinto di Adriano: un’intera città sotterranea, un dedalo scavato in quasi tremila anni, un pezzo alla volta, dagli abitanti della Rupe. Il Labirinto di Adriano è un luogo dove il visitatore può ammirare da vicino un vivido esempio di città sotterranea. Una rete di cunicoli e grotte tipiche del substrato storico ed archeologico di Orvieto, arricchita da una serie di sculture ed opere d’arte impresse nel tufo. La visita alle grotte, l’accoglienza con possibilità di degustazione dei prodotti lascerà ai visitatori un ricordo indelebile.

La Scarzuola: L’opera di Tomaso Buzzi, che immaginò e costruì questa città magica: scale, labirinti, torri, giardini, anfiteatri, mosaici, obelischi, draghi e un busto di donna. Un luogo magico e nascosto nel verde della boscaglia, un mix tra religiosità ed esoterismo, diversi elementi che ci rimandano alla religione cattolica, ma anche a riti particolari, con simbologie impressionanti.

Ferentillo: Sotto la chiesa di Santo Stefano, vi è il famoso museo delle mummie. Per uno stranissimo fenomeno fisico-chimico prodotto da microrganismi presenti nel terreno, i corpi seppelliti in questo luogo non imputridiscono ma si mummificano naturalmente. Testimoni dichiarano che le mummie non sono le sole cose che ci sono, ma che vagano anche vari spettri.

La Rocca di Narni: Nella suggestiva e imponente rocca albornoziana di Narni, le leggende non mancano. Pare però che ogni tanto venga avvistato il fantasma di una donna che indossa un lungo drappo colorato. Si pensa all’anima tormentata di Giulia Farnese, amante del terribile Papa Alessandro Borgia. Non c’è nessun mistero invece nella qualità e nella cordialità che troverai nel Relais Casamassima, ma forse anche loro custodiscono dei segreti che non vedono l’ora di farti scoprire.

Tags:
,
No Comments

Post A Comment